Perchè un solo Backup non basta

Perchè un solo Backup non basta

I nostri dati sono il bene più grande (Backup significato)

Racchiusi dentro i nostri PC, Tablet e Smartphone ci sono i nostri dati, con testi, foto e contenuti di qualsiasi natura. Non salvaguardare queste informazioni si tratta di una vera e grave leggerezza, basti pensare che ciò che rende inestimabile e insostituibile i vostri dispositivi elettronici sono i dati contenuti al suo interno. Mentre potete dare un valore preciso all’hardware che li contiene e che potete facilmente sostituire, che valore potete dare alle vostre con amici, parenti e in occasione particolari, ai documenti di lavoro e alle idee di progetto importanti? E soprattutto, come potete sostituirli?

I nostri dati ogni giorno sono minacciati da molteplici rischi, dal semplice guasto al furto fisico o virtuale come gli ultimi virus di cui sempre più spesso si sente parlare i “Ramsonware“. Infine non dimentichiamo il banale e sempre presente errore umano come la cancellazione accidentale o la sostituzione accidentale.  In questi ultimi casi ci sono strumenti che consentono di tentare di recuperare i dati, ma a parte le difficoltà e il tempo da impegnare, spesso sono anche una forte spesa in denaro,  e di certo non è la strategia migliore.

In questo articolo illustreremo e metteremo a confronto alcuni software per il backup dei vostri dati, e parleremo inoltre di dispositivi per lo storage personale (HD esterni e chiavette USB).

Regola del 3-2-1

Un corretto backup richiede l’approccio 3-2-1. Tre copie dei dati compresi quelli originali, due supporti distinti tra loro, una copia in un posto fisico diverso dagli altri due. Per distinti supporti si intendono due dischi fissi diversi, HDD, SSD, NAS o PC con sistemi RAID 1, oppure infine un supporto fisico ed uno nel CLOUD. Prima del COVID SARS-2 mantenere a basso costo una copia fisica in un luogo diverso era molto facile, bastava portarsi dietro l’hard disk e la chiavetta con se a casa o in ufficio, secondo i dati da preservare. Ora molti sono passati a sistemi di CLOUD Backup a pagamento e anche Tu se tieni ai tuoi dati dovrai fare un piccolo investimento.

Continui a pensare che un solo backup sia sufficiente?

Se continui a pensare che non hai bisogno del backup windows 10, del backup dell’Iphone o del backup del tuo smartphone con la regola del 3-2-1, posso solo dirti che anche io la pensavo come Te, poi però è arrivato il maledetto giorno in cui ho perso gran parte dei miei dati e mi sono dovuto ricredere. Ecco perchè questo articolo. Voglio aiutarti perchè ci sono due tipi di persone, quelle che come me hanno perso i propri dati e quelle come Te che li perderanno in futuro.

Quando il software backup è gratuito (software backup free)

Oggi non si può fare a meno di avere una strategia di Backup ma non sempre bisogna spendere soldi, sul mercato infatti ci sono molte soluzioni gratuite di cui trovate l’elenco di seguito:

  1. Backupper ( Aomei data backuper) www.ubackup.com dotazione molto ricca con ambiente di ripristino e e funzioni di sincronizzazione e clonazione, di contro molte funzioni avanzate sono presenti solo nelle versione commerciali. Traduzione Italiana migliorabile. VOTO ****
  2. Areca Backup www.areca-backup.org  ha un interfaccia flessibile e potente con ottime funzioni di filtraggio dei contenuti e strumenti di simulazione dei backup. Di contro non supporta il salvataggio di partizioni e unità, non offre strumenti di ripristino in caso di crash del sistema e non gestisce i file bloccati. VOTO ***
  3. Cobian Backup www.cobiansoft.com impostazioni gradevoli e funzionali con supporto Vss (Microsoft Volume Shadow Copy Service)  ed è basato su algoritmi di archiviazione standard. VOTO ***
  4. EaseUS Todo Backup Free www.easeus.com con un ottima gestione di rotazione backup e funzioni di backup complete e supportate da una interfaccia gradevole e amicale. Di contro molte opzioni sono solo per gli utenti premium e anche quì la traduzione in italiano lascia un pò a desiderare. VOTO ***
  5. Iperius Backup free www.iperiusbackup.it  ha una ricca dotazione di opzioni avanzate con archivi in formato standard e propone molte strategie di backup. Di contro molte funzioni sono solo accessibili nella versione a pagamento e non vengono neanche indicate nell’interfaccia. VOTO ***
  6. MACRIUM REFLECT free edition www.macrium.com Strumenti di imaging complete con possibilità di avvio dei backup come macchine virtuali . Di contro le funzioni a pagamento non sono evidenziate e alcuni strumenti risultano essere un pò troppo nascosti. VOTO *****
  7. Paragon Backup & Recovery CE www.paragon-software.com Consente salvataggio di file e partizioni, si presenta con una interfaccia amichevole e ordinata e notevoli opzioni di pianificazione. Di contro Mancano le funzioni di notifica VOTO *****

Provando a confrontarle emerge chiaramente che le soluzioni di backup sono molto differenti tra loro e non è affatto scontato che le funzioni siano simili, anzi le differenze ci sembrano molte.

Come consulente informatico spero di avervi dato un piccolo aiuto a poter scegliere e ad aprire gli occhi sull’importanza di salvaguardare i dati, per il resto sono qua pronta a sostenervi allo 3791968090 . Our Brain ….your network

 

 

 

 

Supporto Windows 7

Fine supporto Windows 7 professional 

Microsoft come sempre si è impegnata a mantenere per 10 anni il supporto Windows 7 da quando fu rilasciato il 29 ottobre 2009.  Dallo scorso 14 Gennaio 2020 è terminato per consentire all’azienda di Redmond di concentrarsi su nuove soluzioni e su nuove tecnologie. L’assistenza tecnica è terminata esattamente un anno fa, quindi aggiornamenti e update sono terminati esponendo i sistemi con questo sistema operativo ad attacchi informatici. Nonostante ciò sono ancora in molti ad utilizzarlo. Cosa fare? Come abbattere i costi di eventuali aggiornamenti? Aggiornare il sistema Operativo con Windows 10 oppure comprare un nuovo PC?

Cerchiamo di rispondere:

  1.  Primo punto: Cosa significa fine supporto per me? 

         Tutti i PC che eseguono Windows 7 non riceveranno più gli aggiornamenti della sicurezza. Pertanto, è importante eseguire l’aggiornamento a un sistema operativo moderno, ad esempio Windows 10, che può fornire gli ultimi aggiornamenti per mantenere te e i tuoi dati più sicuri. Inoltre, il servizio clienti Microsoft non è più disponibile per il supporto tecnico di Windows 7. Anche i servizi correlati a Windows 7 verranno interrotti nel corso tempo. Ad esempio, l’interruzione di alcuni giochi, come Backgammon su Internet e Dama su Internet, nonché del servizio Guida TV elettronica (EPG) per Windows Media Center è in programma per il mese di gennaio 2020.

      2. Posso aggiornare il PC a Windows 10?

Per sfruttare le funzionalità hardware più recenti, ti consigliamo di passare a un nuovo PC con Windows 10. In alternativa, puoi aggiornare i PC con Windows 7 compatibili acquistando e installando una versione completa del software.  Scarica l’app Guida al passaggio a Windows 10 per scoprire se il PC può essere aggiornato e per confrontare le opzioni per passare a Windows 10. Scaricare l’app Guida per Windows 10 

*L’app è compatibile solo con Windows 7

       3.  Posso spostare i mie programmi e App su Windows 10?

Per la migliore esperienza possibile, ti consigliamo di eseguire una nuova installazione dei tuoi programmi e delle tue app nel tuo nuovo PC Windows 10. Microsoft Store ha un’ampia gamma di app di terze parti che possono essere facilmente scaricate e installate. Sul PC Windows 10, puoi aprire Microsoft Store selezionando l’icona sulla barra delle applicazioni o cercando “Microsoft Store” nella casella di ricerca sulla barra delle applicazioni.

Se un software non è attualmente disponibile in Microsoft Store, ti consigliamo di visitare il sito Web ufficiale della società e scaricare la versione per Windows 10. In un numero limitato di casi, alcuni software meno recenti potrebbero non disporre di una versione aggiornata compatibile con Windows 10.

         4. Cosa succede se continuo ad usare Windows 7?

Se continuerai a usare Windows 7 dopo il termine del supporto, il tuo PC funzionerà, ma sarà più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus Il tuo PC continuerà ad avviarsi e funzionare ma non riceverà più da Microsoft gli aggiornamenti software, inclusi gli aggiornamenti della sicurezza.

Le domande e risposte ancora più complete le puoi trovare sul sito Microsoft.

 

IL PC non si avvia

IL PC non si avvia

IL PC NON SI AVVIA

 

Se il Computer non si avvia, windows 7/8/10 non si avvia oppure il PC non si accende proprio per il 94% dei casi è un problema hardware e solo per l’6% per problemi software, almeno per la nostra umile esperienza di tecnici, elenchiamo di seguito alcune possibili cause:

•      Processore danneggiato
•       Scheda madre danneggiata
•       Scheda Video danneggiata
•       Alimentatore rotto

Prima però effettua alcuni controlli in autonomia e non disperare perchè se il computer non si avvia, windows 7 non si avvia o windows 10 non si avvia a volte possono essere cose banali, come:

  • Prima cosa prova una fonte di alimentazione diversa (presa elettrica o alimentatore)
  • Seconda cosa prova un cavo di alimentazione diverso
  • Terza cosa lascia che la batteria si carichi se è un notebook o un laptop
  • Controlla il tuo display se soprattutto senti rumori come se il PC parta, come le ventole o i led che lampeggiano

Infine se hai provato le soluzioni precedenti e non sei riuscito a risolvere, scollega tutto ciò che non è essenziale dal tuo computer. Ciò significa rimuovere il cavo della stampante, multifunzione, lo scanner, la webcam, hard disk esterni e qualsiasi altra cosa collegata al PC. Ora prova ad avviare il computer solo con il cavo di alimentazione, il monitor, il mouse e la tastiera e se il pc non si avvia neanche in modalità provvisoria, non resta molto altro da fare. Per concludere se ancora non funziona, chiamaci per una consulenza gratuita.

Compila il modulo. Fai una domanda oppure chiama il nostro centro di assistenza!

Smart Working – Lavoro Agile

Smart Working – Lavoro Agile

Smart Working – Lavoro Agile

Per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, «lo Smart Working (o Lavoro Agile) è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività».

​Il COVID-19 sta mettendo a dura prova l’economia e la finanza mondiale, proprio in questi giorni i numeri delle povertà raddoppiano. Persone e famiglie sono sempre più in difficoltà e la Politica non riesce ad affrontare temi importanti come la sussistenza e l’istruzione. Il lockdown negli ultimi mesi ha evidenziato la trascuratezza dei modelli organizzativi, infatti tranne in alcuni casi eccezzionali, ne aziende e ne la pubblica amministrazione ha mai pensato allo Smart Working o il lavoro agile. Il nostro paese ha già da molto tempo arretratezza tecnologica e di infrastruttura informatica, Il lavoro da casa presuppone la BANDA LARGA, (che quasi sempre è a carico del lavoratore). Oggi ci sono dispositivi in comodato che danno sia la possibilità di connettere via cavo e via WIFI (Wireless) tutti i dispositivi di casa, PC, Notebook,Smartphone, Console e Tablet). Tutti questi dispositivi sono connessi contemporaneamente per le necessità e le abitudini di ogni familiare e far funzionare tutto non è mai facile. Tutto deve funzionare al meglio, in ambito lavorativo non è accettabile una rete lenta che porti problemi alle video conferenze, al trasferimento e condivisione di file, a perdite di connessione in momenti di particolare necessità. Brain Service di Chiara Vulpiani aiuta Aziende, professionisti e privati (quest’ultimi anche GRATIS – per un ISEE non superiore a 15000 €) a NON avere problemi e fare in modo che ognuno in casa abbia il proprio spazio nell’utilizzo della rete domestica. Consulenza gratuita telefonica +39.3791968090 e via email assistenza@brainservice.it . Potete chiederci:

  • Quale provider e servizio è più adatto nella tua zona
  • Come migliorare la velocità della tua rete se già utilizzi la fibra
  • Come aumentare la sicurezza della rete
  • Come estendere la copertura della rete
  • Quale dispositivi acquistare (noi non facciamo vendita)

Con la speranza che le cose migliorino e siano di insegnamento, vi auguriamo una VIta Felice!! Redazione Brain Service di Chiara Vulpiani

 

 

 

Computer Lento

Computer Lento

Computer Lento?

Hai un PC lento?  File o Programmi si caricano lentamente? Il PC si blocca all’improvviso? La navigazione in Web è impossibile?

Se abbiamo un computer lento Windows 10 qualcosa possiamo fare….in autonomia, ad esempio:

  1. Ridurre il numero di programmi all’avvio di Windows 10, infatti una cosa che rende il PC lentissimo sono proprio tutti i programmi installati in avvio automatico. Meno sono i programmi impostati con esecuzione automatica, meno risorse consumano, più risorse ha il tuo computer da dedicare ai programmi che stai utilizzando e più sarà veloce.
  2. Ridurre il numero di servizi all’avvio di Windows 10, anche quì i servizi come i programmi occupano risorse e molti di questi installati di default e mai utilizzati possono essere disabilitati.
  3.  Verificare i conflitti tra periferiche
  4. Verificare gli aggiornamenti di windows 10 rimasti sospesi
  5. Disco frammentato, La frammentazione del disco oltre un certo grado influisce negativamente sulle prestazioni del sistema rendendo il pc lento. 
  6. File di paging non configurato correttamente o registro di windows sporco, più quest’ultimo è frammentato e pieno di chiavi rimaste dopo aver disinstallato programmi, più rischi rallentamenti e blocchi del sistema che rendono il computer lento all’avvio e durante l’utilizzo.

Esistono diversi trucchi per velocizzare il tuo PC o notebook e noi li conosciamo tutti. Consulenza Gratuita!!!
Compila il nostro modulo.Riparazione Computer. Fai una domanda o contatta il nostro centro assistenza!

×

Salve!

Clicca sotto su supporto per chattare con Noi oppure invia una email a c.vulpiani@brainservice.it

× Consulenza Gratuita